facebooktwitteryoutube
in Programmi - 20 Nov, 2016
by Ignazio Enrico - no comments
Come Proteggere Dati Presenti su Chiavetta Usb

Molti software sono in grado di crittografare il contenuto di un drive e di proteggerne i dati con una password, Windows 7 per esempio, integra la funzionalità BitLocker. Oltre a dischi rigidi, questi software sono anche in grado di proteggere dispositivi USB, come le celeberrime chiavette.

Oggi vogliamo presentare un programma singolare per la protezione delle chiavette Usb.

Si tratta di USB Flash Security, un applicativo completamente gratuito compatibile con i sistemi Windows e disponibile al download partendo da questa pagina.

Il software funziona in maniera singolare: crittografa l’intero disco lasciando solo una piccola parte di spazio libera per il file di sblocco. Se il dispositivo venisse formattato, verrebbe cancellato solo il file di sblocco, mentre i dati rimarrebbero presenti e criptati.

Come infatti si può vedere, quando la partizione è criptata solo mezzo megabyte risulta visibile dalle proprietà.

Procediamo allora a scaricare e installare il programma. Una volta terminata la procedura d’installazione, avviamolo dal nuovo collegamento creato sul desktop.

L’interfaccia si presenta semplice e intuitiva (immagine d’apertura). I dispositivi USB e i dischi rigidi collegati sono mostrati in schede e possono essere aperti con un clic. Una volta individuato la periferica di nostro interesse, selezioniamola e clicchiamo sul pulsante Install posto in basso.

Dovremo a questo punto digitare la password che ci permetterà di accedere al drive una volta che sarà crittografato. Risulta essere anche possibile stabilire un suggerimento che ci verrà mostrato in caso dimenticassimo la chiave specificata. Una volta compilati i campi clicchiamo su Ok per proseguire.

Pochi secondi per criptare il disco e tutto è pronto; basta disconnettere e ricollegare la periferica per vederlo criptato. Sono visibili solo due file, il file di autorun e l’eseguibile di sblocco. Bisogna avviare l’eseguibile e inserire la password prima digitata per poter accedere di nuovo ai nostri documenti. Soffermandosi con il mouse sul campo di testo viene mostrato il suggerimento per il recupero della password.

Nel caso desiderassimo rimuovere la protezione installata su un dispositivo, sarà sufficiente selezionarla, espandere il menu File e selezionare la voce Disable.

Nota finale necessaria: esiste una versione a pagamento del software in questione, quella gratuita analizzata in questo post permette di criptare chiavette USB con dimensioni inferiori ai 4 GigaByte, limitazione che chiaramente non è presente in quella a pagamento.