facebooktwitteryoutube
in Guide - 14 Apr, 2019
by Ignazio Enrico - no comments
Come Scegliere Modem Router WiFi

Tra i grandi problemi della vita che causano non poco nervosismo, uno dei principali è senza dubbio la connessione lenta. Quante volte ti sei trovato davanti ad una pagina bianca che impiegava un’eternità di tempo per caricare una foto o una frase? Lo so, è un problema a dir poco comune tra gli utenti. Se anche tu rientri in questa categoria, non perdere altro tempo e leggi quali sono i metodi per scegliere un router WiFi degno di nota.

Devi sapere che esistono diverse tipologie di router WiFi in base a quelle che sono le esigenze di una persona. Inoltre, è necessario conoscere alcuni termini tecnici per capire qual è il router che fa al caso tuo. Ma non ti preoccupare, nella guida che stai per leggere andremo a risolvere le tematiche in questione. Prenditi qualche minuto di pausa e scopri il router adatto a te!

Il primo dispositivo di cui ti voglio parlare prende il nome di modem router wireless. E’ probabilmente il dispositivo che ti occorre e serve per collegarsi ad internet senza usufruire di fili. Ma attenzione, questo non significa che non abbia le porte per collegarsi pure via cavo! Come penso che tu sappia già, quest’ultimo è in grado di collegare vari device (come smartphone, tablet e computer) alla rete!

Scendiamo di livello e troviamo i classici e normalissimi router. Essi non dispongono delle funzioni di un modem, per cui riescono a distribuire la connessione tra i dispositivi ma non si possono connettere loro stessi su internet. Per riuscire a collegarsi sul web, è necessario collegare i router ad un modem (quello che abbiamo visto poche righe sopra) et voilà, il gioco è fatto.

Infine, l’ultimo modello della lista è il modem. Questo prodotto si può collegare alla rete esclusivamente tramite un cavo telefonico e non è in grado di distribuire la connessione ad altri dispositivi che non sono connessi con un filo. Tieni presente che ci sono pure i Range Extender che sembrano dei router / modem ma che, in realtà, sono utili solo per aumentare il raggio di azione di una connessione esistente.

Ora che abbiamo risolto questi piccoli dubbi riguardo alla tipologia di dispositivi di questo settore, è il momento di vedere le caratteristiche di ognuno di essi. La prima caratteristica da scegliere è il numero delle porte. Oltre alle varie entrate per collegare i dispositivi via Ethernet, esistono pure dei router che dispongono di porte con modalità USB per collegare su internet i device che non hanno il supporto wireless.

Inoltre, troviamo pure le porte Gigabit che trasferiscono la velocità di connessione in maniera notevole rispetto ad Ethernet (vale a dire 1.000 megabit al secondo contro 100 megabit al secondo). Ricorda che questo genere di velocità non influisce in alcun modo sulla reale velocità di connessione, infatti vengono trasferiti i dati con maggiore velocità, niente a che fare con l’apertura delle schede sul web.

Un’altra caratteristica che devi considerare è la classe della connessione WiFi. Ci sono tre tipi di classi differenti da cui dipende la velocità di connessione.la classe b arriva fino ad una velocità di 11 Mbps, la classe g arriva fino ad una velocità di 54 Mbps mentre la classe n arriva fino ad una velocità di 300 Mbps, quindi se hai un router di 20 Mega assicurati di acquistare la classe giusta.

Tra le altre linee guida per la velocità di una connessione, bisogna valutare pure il protocollo di connessione che ti viene fornito dal gestore telefonico con cui hai sottoscritto un abbonamento. Il protocollo è di tre tipi: ADSL (fino ad una velocità di 12M), ADSL 2 (fino ad una velocità di 24M) oppure ADSL 2+ (fino ad una velocità di di 24M in su). Per dettagli è possibile vedere questo sito sui modem router WiFi.

Tra le novità degli ultimi anni troviamo i router dual band. Sono dei dispositivi che supportano la classica banda radio a 2.4GHz e la trasmettono al segnale sulla banda da 5GHz. In questo modo, potrai evitare le interferenze che intercorrono nei canali a 2.4GHz che sono pieni di prodotti di vario genere. Tra gli svantaggi, però, bisogna ricordare che il prezzo è superiore ed il raggio di azione è inferiore rispetto ad un normale router WiFi.